sabato 10 novembre 2018

Sparkle In Grey - Milano

L'anno prossimo sono vent'anni di attività di questo interessante collettivo, che proprio alla città natale dedica questi inediti. Come solito la formazione gira a ruota libera ad ogni traccia, ognuna di essa arricchita dalla presenza di alcune guest. Un album già di per sé ricco di colori, a cominciare dalla veste grafica, porta con sé ulteriori sfumature, oltre che numerosi umori. C'è tanta malinconia, come nell'elegantissima Milano Da Bere, ma anche un'impronta introspettiva e giocosa, che è in fin dei conti il modo con cui l'ensemble si approccia alla musica - oltre che con un'enorme tecnica mai espressa in modo spropositato.

Il sax di Cristiano spesso la fa da padrone dettando melodie semplici e dotate d'una carica espressiva notevole, soprattutto nel duetto con Reem Soliman in Mevlano. Altro curioso trademark è lo spazio che gli SIG dedicano a cover, citazioni e reinterpretazioni. Nella seconda parte infatti, fanno capolino folli riletture di brani di Jannacci (con la voce calda di Bob Corn), And Also The Trees, Roberto Vecchioni e Cole Porter.

Un compendio con tanti spunti plasmati in modo speciale che spaziano in tutto l'universo musicale, e che si presentano a noi come delle matrioske pronte a cullare una notte insonne.

Nessun commento: